Metteteci alla prova !
X
Cambiare lingua
FR
Francese
EN
Inglese
IT
Italiano
1to1 Progress
← Tornare agli articoli

Come distinguere inglese britannico (British English) e inglese americano (American English)

C’è un vecchio detto secondo cui inglesi e americani sono “due nazioni divise da un linguaggio comune”. Vediamo insieme alcune differenze tra l’inglese e l’americano!

Una delle differenze più evidenti è il vocabolario quotidiano, tanto che alcune parole comunemente diffuse in una nazione possono sembrare strane nell’altra (se “pants” per gli americani significa pantaloni, per gli inglesi invece si riferisce alle mutande!). Per andare in vacanza, in Uk si va “on holiday”, mentre in America “on vacation”; un appartamento a Londra è “flat”, ma a New York è “apartment”; le auto si parcheggiano in un “car park” in Gran Bretagna, ma negli USA devi cercare per un “parking lot”.

Ci sono poi centinaia di piccole diversità di spelling tra i due. Parole che finiscono in -re in Gran Bretagna (come “theatre”, teatro) spesso terminano in -er in America (theater); mentre gli inglesi usano la desinenza -nce (offence), gli americani generalmente preferiscono -nse (offense). Se a Londra si usa la desinenza -ise (organise), a New York le medesime parole termineranno in -ize (organize). La desinenza inglese -our (flavour) perde la u in americano (flavor). Nelle parole che terminano con vocale + l, in America si è persa la doppia l (traveling) mentre in Inghilterra si continua ad usare (travelling)…

Persino nella grammatica ci sono difformità. I nomi collettivi (come staff, family, band, audience) sono solitamente usati al plurale in Inghilterra (the team are on the pitch) ma al singolare in America (the team is on the pitch). “Shall” e “shan’t” sono usati quasi esclusivamente dagli inglesi, mentre gli americani li trovano estremamente formali e preferiscono invece usare “will” e “won’t”. Ci sono anche alcune diversità nelle forme passate dei verbi irregolari: gli americani tendono ad usare la desinenza -ed (dreamed) laddove gli inglesi preferiscono la desinenza -t (dreamt). Inoltre, gli americani preferiscono usare “gotten” come participio passato invece dell’inglese got (my job has gotten better) e usano molto raramente il present perfect!

Va da sé che la differenza più ovvia nella lingua parlata è l’accento! Con l’eccezione di alcuni dialetti regionali, americani e inglesi riescono a capirsi tra di loro senza troppi problemi, ma i non madrelingua potrebbero aver bisogno di un po’ di tempo per esserne in grado.

Non preoccupatevi troppo però! L’inglese britannico e quello americano hanno molte più similitudini che differenze, e queste ultime vengono spesso esagerate: adesso siete pronti per parlare entrambi!

   

Melanie Hall – responsabile didattica di 1to1Progress